Piscina retta - Palermo - 2008

It: 
La piscina fluisce nel biancore dei muri che la esaltano, viene incorniciata da un portale indiano molto scenografico. Una zona relax viene innalzata per godere dell'esteso specchio d'acqua, e riparata da una pensilina con una struttura composta da travi in legno bianche. L’ideazione di questa piscina è legata al concept della progettazione di un attimo di relax, un momento di vita quotidiana dove il corpo e la mente devono trovare il loro benessere, lontani da stress e noia. La piscina ha una forma regolare con scala d’ingresso romana ed è ad un livello più basso dalla quota della casa, mentre il lotto si sviluppa in lunghezza si è studiato il percorso che porta dal portico della villa fino al solarium della piscina attraverso dislivelli ed articolazioni che portano a cogliere camminando vari scorci fino ad arrivare a bordo piscina. Il barbecue si distingue con il suo candore sia nelle linee ricercate che nei materiali, legno bianco, rivestimenti in ardesia nera, pavimento in ciottolato grigio scuro e sedute in pietra serena. L’antica trifora indiana si incastra tra due piloni bianchi come filtro per lo spazio della piscina. I locali dei servizi sono trattati in maniera completamente contrastante infatti risultano l’unico volume colorato, dove gli interni sono di stile marocchino. Ia piscina è di dimensioni notevoli ed è a sfioro, il bordo è pavimentato in ciottolato d’onice attorniato di verde attrezzato. Sul lato maggiore 4 piedistalli per 4 statue di guerrieri cinese in terra cotta sofisticamente illuminate sembrano vegliare sulla piscina. A completamento di quest’atmosfera un po’ esotica ed un po’ minimal, la fontana a bordo piscina, un volume puro in pietra serena che finge da un lato da seduta, mentre dall’altro l’acqua illuminata scorre dalle proboscide di tre teste d’elefante. La passeggiata, la festa o il relax diventa in questa piscina un viaggio di atmosfere e sensazioni del villaggio globale che viviamo.
En: 
The swimming pool flows among white walls that exalt it; it is framed by a very scenographic Indian portal. A relax area is on a higher level, so that it is possible to enjoy the whole water area, and it is sheltered by a canopy made of white wood beams. The project of the swimming pool is linked to the concept of relax, of finding a moment during daily life where body and mind need to find their health, far from stress and monotony. The shape of the swimming pool is regular and has a entrance with a Roman staircase; it is located at a lower level than the house, whilst the area around develops in length and for that reason we thought of a path, leading from the gate of the mansion to the solarium of the swimming pool, through height differences and articulations. Walking along the path it is possible to have a glance of different areas up to the swimming pool. The barbecue area is distinguished because of its colour (white), its peculiar lines, and the material used: white wood, black slate coverings, dark grey pebbles, and seats in Serena stone. The old Indian arch, between two pillars has the function of a filter to the swimming pool. Toilets are in contrast with the surrounds and are the only coloured volume; inside the style is Moroccan. A big ground-level swimming pool has onyx pebbles on the borders and a poolside lounge area. On the longer side there are four pedestals for four Chinese warriors made of terra cotta, that carefully lit seem to watch over the pool. To complete this exotic atmosphere there is fountain by the pool. It is made of serena stone and on one side is used as a seating and on the other side enlightened water flows from the trunks of three elephants. A walk, a party or simple relax become by this pool a trip into atmospheres and sensations of the global village in which we live.
Fr: 
___